Dolci per le festività, Ricette dolci

Ricetta MERINGHE rosa di S.Valentino.

Ricetta meringhe fatte in casa.
Di ricette di per fare le meringhe non ce n’è una…sarebbe troppo facile:-), ce ne sono 100 anzi 1000 e si differenziano tutte per un piccolo particolare che potrebbe sembrare insignificante.
Ecco…io credo di averne provate almeno la metà e ogni volta avevo un problema diverso: non si montavano gli albumi, si montavano ma rimanevano granulosi, la cottura non era perfetta, ecc…
Io vi lascio la ricetta con cui mi trovo bene, ma credo sia solo una questione di feeling…magari non è quella più adatta a voi:-)

dolci di San Valentino, ricetta meringhe facile

Come tutte le ricette in cui ci sono pochi, pochissimi ingredienti, è necessario che siano scelti e trattati con cura:
1_albumi: freschi o pastorizzati, io li uso indifferentemente…mi trovo bene con entrambi.
L’unica cosa importante è che gli albumi siano a temperatura ambiente, questo aiuterà a sciogliere meglio lo zucchero e a far montare meglio il composto…anche se vi servirà più tempo rispetto al normale utilizzo degli albumi montati a freddo.

2_zucchero: dilemma tra zucchero semolato e zucchero a velo.
La ricetta classica è con lo zucchero semolato e vi garantisco che con la mia ricetta si scioglierà bene senza lasciarvi le meringhe granulose.

3_acido:Io preferisco utilizzare il succo di limone.
Questo vi servirà a sbiancare il composto e a togliere il sapore di uovo che nella meringa finita non ci sta proprio bene:-

4_attrezzi: devono essere tutti perfettamente asciutti e puliti.
Se c’è anche solo una piccola traccia di grasso,i vostri  albumi….rassegnatevi…non si monteranno.
Per questo stesso motivo, non ci deve essere la minima traccia di tuorlo dentro gli albumi.

5_forno: non amo cuocere con forno ventilato, ma in questo caso ci semplifica davvero la vita: evitiamo capriole del tipo lasciare il forno acceso ma con la porta socchiusa e abbattiamo notevolmente i tempi di cottura.

6_coloranti: io coloro con coloranti in pasta o in gel perchè quelli in polvere richiedono più sforzo per sciogliersi all’interno del composto e si ha sempre il terrore che montare troppo….faccia smontare tutto:-)
Quando coloro le meringhe, e quindi aggiungo una percentuale in più di ingredienti umidi, aggiungo 1 cucchiaio in più di zucchero per dare maggiore stabilità alla meringa.

Considerate sempre che in forno le meringhe schiariscono e quindi il colore ottenuto da crudo si modificherà leggermente.

ricetta meringhe fatte in casa

Ricetta:

100gr di albumi

200gr di zucchero semolato (+ 20gr se volete colorarle)

2 cucchiaini di succo di limone

1 pizzico di sale

colorante in gel fucsia

Procedimento:

Mettete nello stesso contenitore albumi, sale e zucchero.
Iniziate a montare con la frusta elettrica.
L’ideale è avere una planetaria, ma si fa tranquillamente anche con lo sbattitore elettrico.
Dovete montare per circa 20 minuti.

Aggiungete il colorante, sempre sbattendo, quando il composto inizia ad essere già abbastanza sodo.
l’impasto è finito quando è bianco e ben lucido.
Alzando le fruste devono rimanere sulla superficie delle punte corte e ben ferme.

ricetta meringhe fatte in casa

Riempite una sac a poche usa e getta in cui avrete messo il beccuccio che preferite, questo vi garantisce che sia asciutta e senza tracce di unto.
Se volete, potete dare la forma alle meringhe semplicemente con l’aiuto di due cucchiaini.

Foderate una leccarda da forno con carta forno e formate le meringhe lasciandole ben distanziate tra loro.

Preriscaldate il forno ventilato a 100°.
Infornate per 1ora e 12 (questo per delle meringhe di misura media) poi spegnete il forno e lasciate dentro le meringhe fino a quando non sarà perfettamente freddo.
L’ideale è cuocere di sera e lasciarle dentro tutta la notte.
In questo modo le meringhe finiranno di seccarsi bene a bassa temperatura.

Le meringhe pronte si conservano in un sacchetto di carta o una scatola di latta per qualche giorno.

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *