Il lato dolce della mia cucina, tra cake design e pasticceria tradizionale.

Come fare la colomba di Pasqua, la mia ricetta semplificata.

Come fare la colomba di Pasqua, la mia ricetta semplificata.

La preparazione della Colomba di Pasqua è seria, anzi…serissima! E per tanti anni ho seguito la ricetta tradizionale…fino a quando Giorgio non è arrivato nella mia vita, da allora appendere questi dolci volatili appena sfornati a testa in giù è diventato impensabile!

Però mi piace l’idea di portare in tavola qualcosa di fatto in casa, senza dover passare giorni interi a dover ripulire la cucina dai vari impasti…e magari avere anche qualcosa da mangiare a colazione di sano per i miei golosi! Cosa ne dite?Avete voglia di provare la mia ricetta della Colomba di Pasqua senza impasto?

 

colomba di Pasqua, Leda intorta

Per una colomba da 750g vi serve:

  • stampo per colomba da 750g
  • 450g di farina manitoba
  • 15g di lievito di birra fresco
  • 180g di latte intero
  • 70g di burro
  • 120g di zucchero
  • mezzo cucchiaino di sale
  • 2 tuorli + 1 uovo intero
  • scorza di 1 arancia e 1/2 limone
  • succo di mezza arancia
  • vaniglia
  • 1 cucchiaio abbondante di miele
  • 30g di cioccolato bianco
  • 3 cucchiai di amaretto di Saronno

Per la glassa di zucchero:

  • 30g di farina di mandorle
  • 30g di albume
  • 60g di zucchero a velo
  • mandorle con pelle, zucchero a velo e granella di zucchero per la decorazione

Preparazione:

1_ In un pentolino mettete il latte, il miele, lo zucchero, le scorze di arancia e limone, il burro e la vaniglia.

2_ Fate scaldare a fuoco lento e spegnete appena prima del bollore. Aggiungete subito il cioccolato e mescolate, fate raffreddare.

3_ Appena il composto sarà tiepido, unite il lievito sbriciolato e fatelo sciogliere con l’aiuto di una frusta o una forchetta.

4_ A parte montate le uova a temperatura ambiente con il succo d’arancia fino a che saranno ben spumose.

5_ In una ciotola grande mettete la farina e sopra aggiungete il composto con il lievito, quello con le uova e l’amaretto.

6_mescolate con un cucchiaio. Il composto apparirà grumoso, è normale non allarmatevi. Coprite con una pellicola trasparente e fate lievitare.

7_ Quando è lievitato dividete l’impasto a metà. Una metà andrà divisa a sua volta in metà. Per il tipo di impasto (meno elastico di quello classico) io uso la metà grande che unisce le due ali e i due pezzi piccoli per testa e coda. Per la formatura dell’impasto leggete le “note utili” qui sotto. Coprite con pellicola e fate lievitare.

8_Preparate la glassa unendo in una ciotola albume, farina di mandorle e zucchero a velo. ( se avete tempo fate riposare la glassa qualche ora in frigorifero)

9_ Quando l’impasto è a un dito dal bordo dello stampo, mettete la glassa in una sac a poche e decorate la colomba. Tenete un bordo di 2 cm senza glassa. Finite la decorazione con mandorle, granella e abbondante zucchero a velo.

10_ Infornate a 170° per 35-40 minuti. Fate completamente raffreddare prima di tagliare.

NOTE UTILI:

  • Io preparo l’impasto la sera e lo lascio in frigorifero tutta la notte in modo che gli aromi si amalgamino perfettamente con l’impasto. La mattina lo tiro fuori dal frigorifero, lo metto nella forma e lo lascio lievitare. verso l’ora di pranzo è pronto per essere infornato.
  • Se siete a casa solo di sera: la mattina mettete l’impasto nella forma e poi di nuovo in frigorifero fino a quando rientrate. La togliete dal frigo, la lasciate a temp ambiente un’ora e poi procedete con glassa e cottura.
  • Se vi volete sbrigare in tempi più rapidi: usate 25g di lievito invece di 15g. Impastate la mattina, lievitazione fuori dal frigo e per pranzo procedete alla cottura. Se avete tempo consiglio sempre il riposo in frigo perché risulta più aromatica la colomba.
  • A casa mia nessuno ama i canditi, voi potete aggiungere le arance candite, una confezione piccola insieme alla farina.
  • Formatura dell’impasto:versione A:Per tutti e 3 i pezzi di impasto che avete dopo la prima lievitazione ungete il piano di lavoro (vi sporcate la mano e la passate sul piano di lavoro) e (come fanno i pizzaioli a formare le palline di impasto), mettete una mano a coppa sul pezzo di impasto e con movimenti circolari la fate diventare una pallina liscia. Versione B:mettete semplicemente l’impasto nella forma (Il sapore sarà identico, ma in questo modo al taglio la colomba avrà solo un po’ più la consistenza di un pan brioche)
  • Se la colomba si scurisce troppo in forno, copritela con un foglio di carta alluminio.
  • Per conservare la colomba usate i sacchetti trasparenti appositi oppure un sacchetto di plastica normale per alimenti.

colomba di Pasqua, Leda intorta



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *