Chiacchiere di carnevale, ecco come farle!

Da qualche anno mia suocera mi ha fatto scoprire questi dolci a cui io non avevo mai prestato molta attenzione…mannaggia a lei!Ora aspetto carnevale per trovarle in pasticceria, o meglio…aspettavo prima di mettere a punto questa gustosa ricettina!
Ah…ovviamente prima di proporvela l’ho fatta testare a Silvana, mia suocera;-) Read more “Chiacchiere di carnevale, ecco come farle!”

Share This:

I migliori dolci per San Valentino: le mie proposte.

Se devo fare una classifica dei miei dolci preferiti per San Valentino di sicuro al primo posto c’è questa torta con i tulipani di zucchero. I tulipani sono il simbolo di amore eterno, e io che pensavo fossero le rose!
Questa torta, interamente commestibile, mi aveva richiesto diversi giorni di lavoro per realizzare a mano tutti i fiori, ma ne è valsa la pena.

torta per san valentino, torta pasta di zucchero, leda intorta
Al secondo posto metto questi cuori strepitosi, che mi sono stati richiesti da una ragazza che voleva una ricetta per il marito celiaco.
 

Al terzo posto ci sono i miei Dolci cuori, o whoopie pie, biscotti fuori con un cremoso ripieno di mousse al cioccolato bianco e limone.

Quarto porto,ma è in basso solo perché ho messo da poco la ricetta;-) la mia nuova versione della RED VELVET!

il quinto posto è per i BISCOTTI DECORATI che ho realizzato lo scorso anno per dolcidee.it, semplici ma mio marito li ha trovati la mattina del 14 a colazione…ed è stato un dolce risveglio <3
 
 

Sesto posto è per la mia torta con sorpresa all’interno, ad ogni fetta troverete sempre un cuore rosso a ricordarvi il vostro amore. Da preparare solo con albumi, ideale per usarli quando vi avanzano!

in settima posizione le mie MINI PAVLOVE, bocconcini di meringa farciti con panna montata e lamponi, il paradiso in un morso.

in penultima posizione, ma solo perché non è legata a una ricetta, c’è questo cupcake a piani, decorato in pasta di zucchero.

L‘ultima proposta è sempre legata alla decorazione di biscotti, questa volta in tema floreale. Li ho realizzati per un matrimonio, in micro decorazione che mi rilassava tanto. Il centro dell’anemone è realizzato con caramelle di liquirizia tritate.
 
 

Cosa ne pensate di questa classifica? Vi ho dato qualche buona idea?

A me è venuta voglia di pavlova…vado ad accendere la planetaria.

Buon amore a tutti ma mi raccomando, non fatelo bruciare <3

Salva

Share This:

come fare la torta red velvet: ecco il mio tutorial.

Come sapete a san Valentino di quattro anni fa è nato mio figlio, da allora sono sempre particolarmente ispirata in questo periodo.
Tempo fa avevo fatto la videoricetta della red velvet ma nel frattempo ho migliorato la ricetta, quindi potrei chiamarla red velvet 2.0 🙂

torta red velvet, san valentino, leda intorta



La red velvet ha una storia che mi ha sempre affascinata. Velvet significa velluto, infatti lo yogurt (che io sostituisco all’originale latticello, non molto facile da reperire) dona alla torta una morbidezza e un’umidità meravigliosa. Ma la cosa più curiosa è che il colore rosso (red) all’epoca in cui nacque la ricetta, era un semplice risultato della reazione chimica tra il cacao e gli ingredienti acidi della ricetta!
Proprio per la presenza del cacao, la colorazione può variare dal rosso acceso(se non mettete cacao o ne mettete un pizzico) al rosso mattone (come la mia)

 INGREDIENTI per 3 dischi da 16-18cm di diametro:

  • 200g di farina
  • 200g di zucchero
  • 2 uova
  • 100g burro fuso (non caldo)
  • 150g yogurt intero non zuccherato
  • 1 cucchiaio di cacao 
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • vaniglia
  • colorante rosso 
torta red velvet, san valentino, leda intorta
 

PREPARAZIONE:

  1. preparate tutti gli ingredienti, tranne aceto e bicarbonato.
2. Unite gli ingredienti in una ciotola e mescolate con un cucchiaio.
    

3. Unite il colorante rosso fino a ottenere la tonalità desiderata di rosso.
   Come ultimo ingrediente creiamo un lievito con aceto e bicarbonato. Versate il bicarbonato dentro l’aceto, mescolate e versate nell’impasto prima che si sia esaurita la schiuma che si forma. Mescolate per incorporare.

 
4. Ungete 3 teglie di uguali dimensioni( se non le avete potete cuocerle in un unico stampo e tagliare i dischi dopo. ATTENZIONE: cambieranno i tempi di cottura) versate l’impasto in parti uguali.

5. Infornate a 180° per 25 minuti. Sfornate e fare raffreddare

6. farcite con la vostra farcita preferita (qui ho usato il classico philadelphia e panna montata) e assemblate la torta.

NOTE UTILI:

  • se vuoi la torta rosso pastello, non mettere il cacao nella ricetta e aggiungi 1 cucchiaio in più di farina.
  • alla base della teglia metto sempre un pezzo di carta forno per aiutarmi a sfornare le basi.

Salva

Share This: